immagini storiche della frazione rapino di teramo - pittura immagini storiche della frazione rapino di teramo - entrata del paese immagini storiche della frazione rapino di teramo - vista panoramica immagini storiche della frazione rapino di teramo - persone del posto immagini storiche della frazione rapino di teramo - gregge di pecore
$('#shuffle').cycle({fx:'shuffle', easing: 'backout', delay: -4000});
Venerdě 04 Dicembre 2020
Home
Rassegna Stampa Il Centro - I Sentieri della Memoria Stampa

Rassegna Stampa del quotidiano IlCentro sulla prima Camminata Rapino Teramo - I sentieri della Memoria


TERAMO. Come facevano i nostri antenati a spostarsi su questi sentieri sterrati, camminando per chilometri in saliscendi, magari in mezzo al fango, per andare e venire dalla campagna alla città? E’ stata questa la domanda che si è rincorsa, domenica mattina, tra i partecipanti alla prima camminata Rapino-Teramo, non a caso intitolata “I Sentieri della Memoria”.

Circa un centinaio i partecipanti che per la maggior parte a piedi, ma anche a cavallo e in mountain bike sono partiti alle 9.30 da piazza Santo Stefano della frazione Rapino e, attraverso i percorsi di campagna utilizzati dagli avi quando non c’erano strade asfaltate né tantomeno veicoli a motore, hanno raggiunto alle 12.20 piazza Martiri della Libertà a Teramo, suscitando la curiosità dei presenti.

All’iniziativa hanno partecipato il comitato di frazione Rapino, l’associazione alpini di Teramo, il maneggio Masseria Scipioni e la società ciclistica Mtb Teramo. Un sostegno per garantire ai partecipanti diversi rinfreschi (alla partenza, a metà tracciato e all’arrivo) è arrivato dagli sponsor L'Informatico di Daniele Cianci e Di Sante Mobili, e l’iniziativa è stata appoggiata anche dal Comune di Teramo, il cui assessore Guido Campana vi ha preso parte in prima persona.


tratto da IlCentro.it

 
Pros. >
Cookie Policy

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App